L’imaging 2d/3d per la diagnosi radiografica odontoiatrica

La radiodiagnostica odontoiatrica di nuova generazione

L’imaging radiografico 2D è un aspetto basilare della diagnostica odontoiatrica, perché l’indagine approfondita di radice, corona e gengiva si basa sull’analisi dell’immagine particolareggiata dell’anatomia del paziente per lo studio della terapia.

Per ottenere immagini precise, e ovviare alla mancanza di dettagli che potrebbe rendere la diagnosi incompleta o compromessa, richiedendo una ripetizione dell’indagine e sottoponendo il paziente e lo staff medico a ripetute ed eccessive dosi di radiazioni, a volte servono tecnologie 3D che possono risultare di difficile utilizzo e rallentare il ciclo di lavoro; anche la condivisione dei dati, o delle lastre, se non supportata da un’adeguata base software, richiede tempi prolungati che possono impattare nella proposta del piano di cura e nell’accettazione dello stesso da parte del paziente.

I vantaggi dell’imaging 3d

Le ultime tecnologie in fatto di imaging in 2D e 3D si basano sulla portabilità degli apparati e sulla condivisione immediata dell’immagine con lo staff clinico e tecnico, oltre che con il paziente, migliorando la comunicazione lavorativa e commerciale. Si pone anche grande attenzione allo sviluppo di software che stabiliscono la quantità minima di radiazioni necessarie per la taglia e l’anatomia del paziente, e per la difficoltà del caso clinico, tutelando la salute di tutte le persone coinvolte.

Un passo in più per il professionista del dentale

La nuova generazione di apparati radiografici per indagini circoscritte si è adattata sia alle lastre che ai sensori digitali, agevolando il dentista perché riproducono la prassi radiografica del flusso di lavoro con pellicola; per quanto riguarda l’imaging panoramico semplificato di routine (oppure l’imaging dettagliato e pre-chirurgico), oggi è possibile applicare la tecnologia Cone Beam a sistemi compatti, adatti sia allo studio dentistico che alla clinica dentale, perché dotati di interfacce software semplificate che consentono di effettuare rapidamente il posizionamento del paziente, la programmazione del tipo di indagine da svolgere, la scansione, l’acquisizione e la condivisione delle immagini (con il paziente, con la rete informatica interna, con i dispositivi CAD/CAM e con il laboratorio odontotecnico): in questo modo, l’imaging potente e dettagliato grazie alla combinazione di tecnologia 2D e 3D diventa alla portata di tutto lo staff, e consente una copertura completa di tutte le esigenze diagnostiche.

‹ Indietro

CONTATTI

+39 045 823 8611
+39 045 823 8612
info@revello.net
PEC: revello@revellospa.it
Codice SDI: SN4CSRI
Codice NSO: P9E003QO
Sede centrale: Via Enrico Fermi, 20 - 37135 Verona
Cliccando su "Iscriviti" accetti la nostra privacy policy. Leggi

RICHIEDI INFORMAZIONI

I campi contrassegnato con * sono obbligatori
Cliccando su "Invia" accetti la nostra privacy policy. Leggi