Tutti i vantaggi dello Scanner ai fosfori: Focus su NewTom X-PSP

Scanner ai fosfori

I film ai fosfori, grazie alla loro flessibilità e allo spessore identico a quelli dei film tradizionali sono in grado di catturare immagini radiologiche di alta qualità diagnostica e allo stesso tempo portano due vantaggi.

Per il paziente, un comfort migliore rispetto all’uso di sensori digitali; mentre per il dentista una curva di apprendimento nel passaggio dalla radiografia analogica (film e prodotti chimici per il loro sviluppo) alla radiografia digitale praticamente nulla. Infatti, le procedure di esecuzione di semplici radiografie endorali o del più complesso status radiologico endorale non cambiano rispetto all’utilizzo di film analogici. Il sistema ai fosfori (composto da una unità di digitalizzazione o scanner e da più pellicole) si presta quindi come attrezzatura ideale per la prima digitalizzazione dello studio odontoiatrico, proponendosi inoltre come uno strumento di diagnosi sicuro ed efficace.

Altro vantaggio nel flusso di lavoro dello studio è rappresentato dall’accorciamento dei tempi tra l’esecuzione della radiografia e la fruizione della immagine radiologica. I moderni scanner digitalizzano una pellicola in pochi secondi e ne trasmettono il contenuto al computer selezionato, caricandola già nella scheda anagrafica del paziente corretto.

Inoltre, le pellicole ai fosfori garantiscono praticità d’uso, una visualizzazione rapida, riducono i costi di elaborazione e non richiedono un processo di apprendimento da parte degli operatori.

Recentemente NewTom ha introdotto nel mercato il proprio il sistema X-PSP che può digitalizzare le immagini catturate dalle pellicole ai fosfori, rendendole visualizzabili in alta definizione e contrasto (grazie alla tecnologia proprietaria Hi.Res) su PC o tablet. Uno strumento ideale per endodonzia, protesi, chirurgia per impianti, periodonzia e diagnosi delle carie.

Lo scanner ai fosfori X-PSP è piccolo e compatto, può essere installato a parete tramite apposita staffa, oppure appoggiato sul piano di lavoro.


I vantaggi introdotti con NewTom X-PSP

Sottili, flessibili e non invasive, le pellicole ai fosfori per il NewTom X-PSP sono disponibili in quattro formati: per applicazioni pediatriche, per visioni periapicali, bitewing e bitewing lunghe.

La superficie attiva è del 100% ed è possibile ottenere immagini estremamente dettagliate (pixel size 30μm) con la minima dose di raggi. Ogni pellicola è composta da uno strato ai fosfori e da uno magnetico, che velocizza il processo di lettura.

Inoltre, i filtri Apt (Adaptive Picture Treatment) utilizzando algoritmi proprietari per le pellicole ai fosfori, forniscono per ogni acquisizione  un set di immagini (fino a 5) che evidenziano i dettagli anatomici a diversi livelli di nitidezza. Questo approccio innovativo garantisce al dentista l’accesso a immagini pre-elaborate per diverse tipologie di indagine, carie interprossimale, smalto, dentina, parodonto ecc. ecc. rendendo la diagnosi facile, immediata e più sicura.


Com’è il flusso di lavoro con lo scanner ai fosfori?

Il sistema X-PSP prevede un rapido workflow in quattro fasi:

  1. posizionamento/acquisizione
  2. prenotazione dello scanner 
  3. visualizzazione
  4. condivisione e archiviazione

Inserendo le pellicole una alla volta nello scanner, le immagini sono acquisite e trasferite sul PC locale e/o inviate al client da cui lo scanner stesso era stato prenotato. Sono quindi  subito pronte per essere consultate, condivise e archiviate. Una volta inserita la pellicola nello scanner, l’operatore non dovrà più fare nulla. La pellicola viene infatti estratta dall’involucro protettivo all’interno dello scanner, in assenza di luce e senza contatto con le mani. Il cassetto amovibile permette di raccogliere e trasportare facilmente le pellicole appena utilizzate.

La tecnologia auto-adattiva Auto-Read, inoltre,  riconosce in modo autonomo il formato della pellicola inserita, importa l’immagine sul PC e cancella i dati dalla pellicola stessa, che è così pronta per l’acquisizione successiva. 


Spazio alla Connettività

X-PSP  si interfaccia con i principali software di gestione dello studio odontoiatrico. Inoltre, comunica con sistemi RIS/PACS e stampanti DICOM.

Archiviazione multi-postazione: le immagini vengono immediatamente archiviate in un database condiviso, accessibile da ogni postazione di lavoro. L’accesso al database è protetto da password.

Assistenza remota: è possibile configurare X-PSP per accedere via web ai servizi di monitoraggio e assistenza tecnica da remoto di Revello.

Scopri di più su NewTom X-PSP!

 

‹ Indietro

CONTATTI

+39 045 823 8611
+39 045 823 8612
info@revello.net
PEC: revello@revellospa.it
Codice SDI: AU7YEU4
Codice NSO: P9E003QO
Sede centrale: Via Enrico Fermi, 20 - 37135 Verona
Cliccando su "Iscriviti" accetti la nostra privacy policy. Leggi
Presa visione dell' informativa riportata qui autorizzo il trattamento dei dati come descritto in informativa per le finalità di Marketing Diretto (finalità 1.B) – campo facoltativo

RICHIEDI INFORMAZIONI

I campi contrassegnato con * sono obbligatori
Cliccando su "Invia" accetti la nostra privacy policy. Leggi
Presa visione dell' informativa riportata qui autorizzo il trattamento dei dati come descritto in informativa per le finalità di Marketing Diretto (finalità 1.B) – campo facoltativo