Sedazione cosciente in odontoiatria: meno stress e più efficacia

Sedazione cosciente odontoiatria

Spieghiamo cos’è la sedazione cosciente.

La sedazione cosciente è una tecnica anestetica che sfrutta le caratteristiche del protossido d’azoto per curare il paziente “senza stress”. In odontoiatria, l’impiego del protossido d’azoto insieme all’ossigeno, provoca una riduzione dello stato di coscienza del paziente: diminuendone la reattività allo stress emotivo. Questo effetto comporta diversi benefici che consentono di prestare cure al paziente, anche piuttosto invasive, ma ottimizzando l’operatività in quanto:

  • -      Viene garantito il massimo comfort
  • -      I pazienti sono molto più collaborativi
  • -      Paura e ansia sono ridotte e sotto controllo
  • -      In mancanza di stress i parametri vitali restano stabili

Grazie alla sedazione cosciente il paziente risulterà perciò reattivo alle richieste dell’odontoiatra e sarà capace di rispondere a dei semplici comandi. Al termine della seduta ricorderà l’esperienza, associandola però ad una sensazione di rilassatezza e benessere, senza riportare nessun tipo di disagio.


Cosa rende la sedazione cosciente indicata all’odontoiatria?

Accade di frequente che i pazienti che necessitano di cure odontoiatriche abbiano paura del dentista, temano di provare dolore durante la seduta o, per ragioni diverse, non siano in grado di essere sufficientemente collaborativi. La sedazione cosciente agisce, stabilizzando le condizioni emotive e fisiche del paziente: consentendo una migliore operatività a livello clinico e una maggiore efficacia dell’intera seduta.

L’uso del protossido d’azoto è quindi indicato:

  • -        nei pazienti poco collaboranti per via di particolari condizioni (anziani, disabili, etc…) che richiedono maggiori attenzioni durante la seduta.
  • -        per i bambini che stanno ancora imparando a costruire un rapporto di fiducia col dentista, la sedazione cosciente semplifica il controllo dell’emotività, evitando complicazioni tecniche e cliniche.  

 

-        Nei pazienti ansiosi, la sedazione cosciente riduce significativamente gli stati di ansia e paura derivanti, ad esempio, da interventi anche piuttosto invasivi che causano al paziente alti livelli di stress. Con la sedazione cosciente si evitano alterazioni dei segnali vitali garantendo rilassatezza e benessere anche a persone particolarmente emotive.  

-        Per coloro che soffrono di patologie come: ipertensione arteriosa, aritmie cardiache, sindromi spastiche e neurologiche i vantaggi della sedazione cosciente consente di offrire le cure odontoiatriche necessarie senza complicazioni

 

Atri vantaggi della sedazione cosciente.

  • -       Altera la percezione temporale, rendendo più tollerabile una seduta prolungata.
  • -       Ha pochissime controindicazioni.
  • -       Il protossido d’azoto non viene metabolizzato, ma espulso con la respirazione.
  • -       Gli effetti della sedazione cosciente svaniscono rapidamente, consentendo ai pazienti di riprendere immediatamente le proprie attività in piena autonomia.

 


Regolamentazione sulla sedazione cosciente.

Tramite le azioni dell’AINOS nel 1994 (Società Italiana di Anestesia in Odontostomatologia) e dell’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) nel 2011, si è giunti a disposizioni ben definite sull’impiego della sedazione cosciente: confluite in un “DDL sull’uso extraospedaliero del protossido di azoto” approvato dalla Commissione Consultiva tecnico-scientifica per la valutazione dei farmaci. Il documento ha stabilito che il protossido di azoto potesse essere usato fino al 70% soltanto da esperti odontoiatri sedazionisti, con riconosciuta abilitazione. In questo modo la sedazione cosciente è divenuta una pratica anestetica di chiara competenza odontoiatrica.  

A tutela del paziente inoltre, l’AIFA ha stabilito che l’odontoiatra può esercitare a pieno titolo la sedazione cosciente inalatoria a due condizioni:

-        Evitarne la somministrazione insieme ad altri sedativi o ansiolitici

-        Formazione riconosciuta del clinico su Supporto Vitale di Base e Defibrillazione

Secondo il dott. Mario Carbone, Professore del Dipartimento di Scienze Biomediche e Oncologia Umana dell’Università degli Studi di Torino e Dirigente medico II livello: “La sedazione cosciente inalatoria con protossido d’azoto e ossigeno è considerata tecnica sedativa di prima scelta in ambito ambulatoriale odontoiatrico, poiché assicura rapidità d’azione e altrettanto rapida eliminazione degli effetti, sicurezza ed efficacia clinica[1].





[1] Carbone M, et al. La sedazione cosciente inalatoria con protossido d’azoto e ossigeno in odontoiatria. Ital Oral Surg (2012), http://dx.doi.org/10.1016/j.ios.2012.06.002

‹ Indietro

CONTATTI

+39 045 823 8611
+39 045 823 8612
info@revello.net
PEC: revello@revellospa.it
Codice SDI: SN4CSRI
Codice NSO: P9E003QO
Sede centrale: Via Enrico Fermi, 20 - 37135 Verona
Cliccando su "Iscriviti" accetti la nostra privacy policy. Leggi

RICHIEDI INFORMAZIONI

I campi contrassegnato con * sono obbligatori
Cliccando su "Invia" accetti la nostra privacy policy. Leggi