Profilo professionale per le ASO: cosa cambia adesso?

Assistente di Studio Odontoiatrico

Il 17 giugno 2021, la Conferenza Stato Regioni stabilì che l’ultima proroga all’obbligatorietà della qualifica ASO (Assistente di Studio Odontoiatrico) fosse 21 aprile 2022.  Il 3 maggio 2022 è avvenuta la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del nuovo DPCM 9 marzo 2022, che segna definitivamente l’entrata in vigore del Decreto Ministeriale e il riconoscimento del profilo professionale dell’assistente alla poltrona.

Il DPCM regolarizza e riconosce la figura professionale dell’assistente alla poltrona, specificando anche i soggetti che dovranno cambiare mansione, chi deve o dovrà frequentare i corsi di formazione per ottenere l’attestato di qualifica e chi invece è esonerato.

 

Ma cosa è cambiato in concreto?

Riguardo l’introduzione di personale ASO all’interno dello studio dentistico, va chiarito che fino al 20 aprile 2022 la normativa permetteva di assumere assistenti alla poltrona senza attestato di qualifica. Questa disposizione consentiva anche di poter procedere all’inserimento nel ruolo di assistente di studio odontoiatrico personale che non potesse dimostrare di essere stato assunto con tale qualifica nei 5 anni precedenti il 21 aprile 2018. 

A partire dal 21 Aprile 2022, il contratto di lavoro ASO può essere stipulato solo ed esclusivamente per personale che abbia conseguito attestato di qualifica o che dimostri di essere stato assunto come assistente alla poltrona nei 5 anni che precedono il 21 aprile 2018.

Dal 21 Aprile 2022 è possibile esercitare la professione di assistente alla poltrona solo se in possesso di documenti che possano dimostrare la propria attività in tale ruolo per almeno 36 mesi (anche non continuativi) nei 5 anni precedenti il 21 aprile 2018, diversamente bisognerà frequentare un corso specifico per conseguire la qualifica professionale .

 

Profilo ASO chi sarà esonerato dal conseguimento della qualifica?

Secondo quanto prevede il testo pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del DPCM del 9 marzo 2022, diventa pienamente operativo il “Recepimento dell'Accordo sancito tra il Governo, le regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano in data 7 ottobre 2021, concernente l'individuazione del profilo professionale dell'assistente di studio odontoiatrico, quale operatore d'interesse sanitario”.

Il nuovo testo permette di poter diminuire le ore di formazione o anche esonerare dal conseguimento dell’attestato di qualifica un più ampio numero di persone.

Vediamo i casi nello specifico.


Esenzione conseguimento dell’attestato di qualifica

Sono esentati dall’obbligo di frequenza, di superamento del corso di formazione e conseguimento dell’attestato di qualifica coloro che, alla data di entrata in vigore del DPCM del 9 febbraio 2018:

  • erano già stati inquadrati contrattualmente in qualità di assistente alla poltrona,
  • possono documentare un’attività lavorativa , anche svolta e conclusasi in regime di apprendistato pet almeno 36 mesi (anche non continuativi) nell’arco dei dieci anni che precedono l’entrata in vigore del medesimo decreto del Presidente del Consiglio dei ministri.

Sono inoltre esenti anche coloro i quali, ricevuto un diverso inquadramento contrattuale rispetto a quello di assistente alla poltrona, abbiano svolto mansioni riconducibili a quelle del ruolo nei dieci anni precedenti l’entrata in vigore del DPCM

Per poter essere riconosciuti esenti dal conseguimento della qualifica vanno presentati i documenti che dimostrino i requisiti elencati quali:

  • contratto di lavoro individuale registrato
  • percorso del lavoratore (C2 storico) rilasciato dal Centro per l’impiego del Comune di residenza dell’utente
  • estratto conto contributivo INPS, buste paga/cedolini, posizione assicurativa INAIL, modello UNILAV

I documenti presentati devono dimostrare in modo chiaro lo svolgimento delle attività riconducibili a quelle dell’ASO ed il rispetto delle tempistiche indicate dal Decreto.  È inoltre necessario presentare anche l’attestato di formazione in ambito odontoiatrico per adempimenti obblighi decreto legislativo n. 81/08.

Il datore presso il quale si presta servizio acquisisce direttamente dal lavoratore stesso la documentazione comprovante il possesso dei requisiti previsti senza doverli trasmettere ad alcun ente pubblico. 

Esenzione parziale per il conseguimento dell’attestato di qualifica/certificazione 

Le esenzioni parziali sono previste per tutti quei soggetti che pur avendo svolto prestazioni lavorative riconducibili all’assistente di studio odontoiatrico per almeno 36 mesi negli ultimi dieci anni alla data di entrata in vigore del DPCM 9 Febbraio 2018, non rientrano tra coloro che vengono esonerati secondo quando precedentemente indicato.

In questo caso, accedono ad un percorso formativo di durata complessiva di almeno 250 ore di teoria ed esercitazioni pratiche (da individuare da parte delle Regioni) al termine del quale è previsto un esame finale per il conseguimento dell’attestato di qualifica. Entro e non oltre il 21 aprile 2023.

Al percorso formativo si accede con l’esibizione del contratto di lavoro individuale registrato prima del 9 febbraio 2018. 

 

Riconoscimento crediti formativi e titoli pregressi

Le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano definiscono i crediti formativi che consentono di ridurre, in tutto o in parte, la durata del corso di formazione per il conseguimento dell’attestato a seconda delle competenze acquisite dal richiedente. Le stesse, nell’ambito del proprio sistema di formazione, valutano i titoli pregressi necessari per l’acquisizione dei crediti formativi che consentono di ridurre, in tutto o in parte, la durata del corso di formazione per il conseguimento dell’attestato di qualifica.

 

 

FONTI:

·        https://www.odontoiatria33.it/normative/22175/profilo-aso-pubblicato-in-g-u-ecco-cosa-cambia.html

·        https://www.odontoiatria33.it/interviste/22030/profilo-aso-una-guida-alle-scadenze-in-vista-del-21-aprile.html


‹ Indietro

CONTATTI

+39 045 823 8611
+39 045 823 8612
info@revello.net
PEC: revello@revellospa.it
Codice SDI: AU7YEU4
Codice NSO: P9E003QO
Sede centrale: Via Enrico Fermi, 20 - 37135 Verona
Cliccando su "Iscriviti" accetti la nostra privacy policy. Leggi
Presa visione dell' informativa riportata qui autorizzo il trattamento dei dati come descritto in informativa per le finalità di Marketing Diretto (finalità 1.B) – campo facoltativo

RICHIEDI INFORMAZIONI

I campi contrassegnato con * sono obbligatori
Cliccando su "Invia" accetti la nostra privacy policy. Leggi
Presa visione dell' informativa riportata qui autorizzo il trattamento dei dati come descritto in informativa per le finalità di Marketing Diretto (finalità 1.B) – campo facoltativo