Come respirare aria pulita negli ambienti del proprio Studio?

Purificazione aria

Esperti e virologi in tutto il mondo concordano nel fatto che la contaminazione per via aerea è un rischio reale. Un approccio che possiamo definire “proattivo” per proteggersi contro la trasmissione dei virus in ambienti condivisi, consiste nelle seguenti attività:

-          Lavarsi con cura le mani

-          Sanificare le superfici e gli strumenti

-          Purificare l’aria


Come possiamo purificare l’aria?

Una buona prassi per migliorare la qualità dell’aria è quella di aprire spesso le finestre del proprio studio dentistico. Questo permette di:

-          ostacolare la formazione di muffe

-          impedire l’accumulo di condensa sugli angoli delle pareti

-          contrastare gli accumuli di formaldeide.

 

Tuttavia, questo metodo può avere anche degli effetti negativi:

-          permette l’ingresso di smog e micro particolato virus vettore o sostanze nocive presenti all’esterno.

-          incidere negativamente sull’efficienza energetica dell’edificio.

 

Al giorno d’oggi è possibile installare negli ambienti del proprio studio odontoiatrico (come anche in abitazioni o negli edifici di lavoro) un sistema di ventilazione meccanica controllata. Si tratta di un impianto che gestisce il ricambio d’aria nell’edificio, limitando gli sprechi. Questo sistema permette di immettere nell’edificio aria esterna filtrata e ripulita dalle sostante nocive, non esponendo a sbalzi di temperatura.

 

L’aria forzata (vmc), così come l’apertura delle finestre, risulta essere un ottimo metodo per garantire all’ambiente una corretta ossigenazione.

Nessuno dei due metodi (fatto salvo per impianti centralizzati VMC con sistemi di filtraggio del micro-particolato e degli inquinanti certificato) risulta però efficace quanto un purificatore d’aria nei confronti di virus e batteri in quanto, in particolare con i virus, l’immissione di aria esterna nell’ambiente comporta anche un importante ingresso di micro-particolato vettore virale.

Nei periodi di allergie stagionali inoltre è proprio l’ingresso continuo di aria dall’esterno che genera un aumento considerevole degli allergeni peggiorando in maniera significativa le patologie. Senza contare che nella stagione fredda non è ragionevole pensare di tenere aperte porte o finestre per lungo tempo.

Gli impianti VMC, inoltre, se non correttamente mantenuti, sono dei veri e propri ricettacoli di batteri, spore, funghi e muffe che vengono riemessi nell’aria ad ogni ciclo d’aria. I migliori tecnici e manutentori di impianti VMC consigliano, in assenza di sistemi di filtraggio certificati integrati ai canali di ventilazione, l’utilizzo di un purificatore d’aria con sistema attivo, utilizzabile in presenza e senza limitazioni.


Come scegliere un purificatore d’aria?

Il purificatore d'aria è un dispositivo in grado di filtrare l'aria di un ambiente rimuovendo da essa particelle tossiche e inquinanti.
Prima di scegliere un purificatore d’aria, è necessario prima di tutto capire anche le differenti tecnologie di sanificazione, ben diversa dalla purificazione attiva, che stanno alla base del dispositivo in esame.

 

Ionizzazione

La ionizzazione carica negativamente l’aria producendo ioni che si legano ai contaminati aerei facendoli cadere a terra o sulle superfici. Il grande vantaggio di questa tecnologia è quello di abbattere anche le particelle più piccole (fino a 0.01 microm); mentre lo svantaggio è legato al fatto che le particelle possono ritornare a circolare nella stanza al minimo spostamento d’aria.

 

Ozono

Tale tecnologia si basa sull’uso di una scarica elettrica per separare le molecole di ossigeno nell’aria in atomi che, combinate con altre molecole di ossigeno, formano ozono.

I dispositivi di questo tipo sono utili sia per trattare le superfici che l’aria, ma durante il trattamento l’essere umano non può soggiornare nella stanza essendo l’ozono un elemento tossico. Tale sistema andrebbe infatti utilizzato avvalendosi di specialisti.

Dopo aver utilizzato un ozonizzatore, inoltre, è necessario ventilare la stanza prima di soggiornarvi, vedendo così vanificato l’effetto dell’ozonizzazione a causa del particolato vettore esterno riemesso nell’ambiente.

 

Raggi UV

I dispositivi che utilizzano i raggi UV sono in grado abbattere fortemente la carica batterica e degli agenti patogeni nell’aria, ma non rimuovono polveri, gas, odori e vapori chimici ATTENZIONE: l’efficacia di una lampada UV è determinata dalla quantità di tempo in cui un virus o batterio permangono sotto la lampada, una lampada non correttamente dimensionata (rapporto volume/tempo) risulta inefficace, inoltre non è possibile soggiornare nell’ambiente durante l’utilizzo di una lampada UV.

 

È inoltre importante ricordare che un buon purificatore d’aria è dotato di diversi sistemi di filtraggi, ad esempio il filtro HEPA VERO e il filtro ai carboni attivi.

I migliori purificatori d’aria sono anche in grado di misurare la qualità dell’aria all’interno di un ambiente ed entrare in funzione in modo automatico quando essa peggiora, per regolarla e riportarla a livelli ottimali.

 

I purificatori d’aria professionali AeraMax sono la soluzione perfetta e certificata da test indipendenti, per la loro efficacia contro i virus dell’influenza nell’aria:

-          Rimuovono il 99,99% degli allergeni e dei virus grazie al filtro HEPA Vero

-          Riducono in modo significativo i COV e gli odori

-          Sono dotati della tecnologia brevettata di auto-rilevazione EnviroSmart™

-          Efficaci in spazi fino a 110mq

 

Il funzionamento di AeraMax è basato su un processo di filtraggio HEPA Vero. In quattro stadi rimuove il 99,99% del Coronavirus SARS COV 2 (università di Genova).


aeramax


La Tecnologia EnviroSmart di AeraMax verifica continuamente le condizioni della stanza e regola automaticamente la potenza di purificazione, in base alla qualità dell’aria.

 

A differenza dei citati sistemi di sanificazione ad ozono e UV il purificatore d’aria permette all’operatore di lavorare in presenza e sicurezza costante.

 

Vuoi saperne di più?

Visita la pagina con i dettagli del prodotto: https://www.revello.net/Grandi-Attrezzature/Sanificazione/Sanificazione-dellaria/Aeramax



 

‹ Indietro

CONTATTI

+39 045 823 8611
+39 045 823 8612
info@revello.net
PEC: revello@revellospa.it
Codice SDI: AU7YEU4
Codice NSO: P9E003QO
Sede centrale: Via Enrico Fermi, 20 - 37135 Verona
Cliccando su "Iscriviti" accetti la nostra privacy policy. Leggi
Presa visione dell' informativa riportata qui autorizzo il trattamento dei dati come descritto in informativa per le finalità di Marketing Diretto (finalità 1.B) – campo facoltativo

RICHIEDI INFORMAZIONI

I campi contrassegnato con * sono obbligatori
Cliccando su "Invia" accetti la nostra privacy policy. Leggi
Presa visione dell' informativa riportata qui autorizzo il trattamento dei dati come descritto in informativa per le finalità di Marketing Diretto (finalità 1.B) – campo facoltativo